“Ade”

Tutto il mio percorso professionale fotografico è stato improntato sull’idea del limite, del passaggio, di quello che non conosciamo.

Negli ultimi due progetti che ho sviluppato  cerco di esprimere quello che nella mia fantasia è “l’oltre”.

Il progetto “Ade” è la rappresentazione di quello che immagino nell’aldilà. Un mondo fantastico dove si entra attraversando il fiume di Caronte e una serie di sipari per entrare in un mondo composto da demoni, angeli, madonne e natura.