“WonderWomen”

Serie di ritratti femminili che da reali divengono rappresentazione del fantastico.

 

Queste immagini di ritratti reali, attraverso il procedimento di mordançage che agisce sull’immagine in modo molto particolare, trasformano il segno e la figura in suggestione materica e immaginifica, diventando ritratti di un immaginario fantastico.

 Tutto il progetto che è inedito e mai mostrato, è sviluppato con la tecnica del Mordançage che, staccando l’emulsione dal supporto, manipolandola e trattandola con differenti sviluppi, regala esiti cromatici diversi pur essendo tutto materiale analogico in bianco e nero. Tutto questo fa sì che l’immagine resa divenga una opera unica e irripetibile.